A SPASSO IN EUROPA | 

Le montagne sullo sfondo, il lago ai vostri piedi. Un perfetto equilibrio fra tranquillità, clima mite ed il fascino nostalgico di Montreux, stazione balneare conosciuta in tutto il mondo. 

Montreux, città che ha stregato tanti artisti, circondata da vigneti e nell’emozionante scenario delle Alpi innevate, è un luogo splendido dove sono presenti sia l'eredità culturale che il paesaggio, con i giochi di luce e cromatici del lago Lemano, il suo mare interno. 

Montreux, adagiata sulle rive del Lago di Ginevra e baciata dal sole pomeridiano ad un primo sguardo può apparire un po’ snob con le sue lussuose ville ed i suoi alberghi internazionali raccolti in una una baia ricca di colline e di vigneti.  Riparata dalle Alpi che la proteggono dai venti freddi del nord, questa cittadina davvero internazionale sembra rispecchiare tutte le caratteristiche della Svizzera elegante e prestigiosa, riservata solo a visitatori di alto livello.

In realtà Montreux  è sì una città molto signorile, ma è tutt’altro che snob, è infatti una delle località della musica più famose del mondo, una delle mete più apprezzate dal rock mondiale!  Nel suo Casinò si sono scritte le pagine della storia musicale dagli anni Sessanta con ospiti del calibro dei Queen, dei Doors, dei Rolling Stones o ancora, dei Led Zeppelin e dei Pink Floyd.

Ma andiamo con ordine e scopriamo insieme la “Nashville o la New Orleans Svizzera”, la seconda città dopo Losanna della Regione del lago di Ginevra o Cantone di Vaud.  

La sua fama comincia nell’Ottocento quando, anche grazie al suo speciale microclima mediterraneo,  diventa meta prediletta di nobili e benestanti inglesi che vedono in questa “Perla del lago”, così la definivano, il luogo ideale dove passare le loro vacanze e fuggire dai clamori delle città industriali che li avvilivano. È così che diventa tappa del Grand Tour dei giovani rampolli ed è così che figure come, Mary Shelly (autrice di Frankestein) o Lord Byron arrivano a Montreux. Quest’ultimo, colpito dalla bellezza del Castello di Chillon e dalle storie dei suoi prigionieri decide di ambientarci un suo famoso romanzo “Il Prigioniero di Chillion”.  Il successo di questo libro regala a Montreux maggiore importanza e fama tanto da divenire una vera località turistica con la costruzione delle prime locande per i viaggiatori.

La passeggiata lungo il lago permetterà una vista meravigliosa sul paesaggio circostante ricco di natura. L’emblema della città di Montreux è Place du Marchè, la piazza principale, molto ampia, sede del mercato coperto, dove potete acquistare un’infinità di prodotti locali, come il formaggio e il cioccolato, rinomati in tutto il mondo. Senz’altro da visitare sono anche i Mountain Studios, ancora oggi utilizzati da molti artisti di fama internazionale. Furono acquistati dai Queen nel 1978 e appartengono oggi al produttore del gruppo, David Richards. Nella città di Montreux Freddie Mercury è praticamente un’icona, tanto che gli è stata eretta una statua nella Piazza del Mercato.

Montreux è sicuramente di una bellezza ineguagliabile. Approfittate del dolce vivere e della simpatia dei “montreusiens” in questa cornice idillica, durante il vostro soggiorno. Resterete incantati dal magnifico paesaggio circostante: le Alpi che si tuffano nel Lago di Ginevra, gli ettari di vigne che si perdono a vista d’occhio, gli alberghi e i castelli che sovrastano la città dalle colline.

Itinerario di 3 giorni/2 notti

2 notti a Montreux

Trattamento di pernott. e prima colazione.

 

Primo giorno

In mattinata partenza con treno Eurocity per Montreux. Arrivo nel pomeriggio, sistemazione in Hotel. Pomeriggio giro della città. Pernottamento.

Secondo giorno

Prima colazione in albergo. Tempo a disposizione, Pernottamento.

Terzo giorno

Prima colazione in albergo. Nel primo pomeriggio partenza per il rientro.

La vostra vacanza INTRENO è sempre disegnata su misura adattandola alle vostre esigenze. Contattateci per un preventivo.

1000MONDI SAS - C.so STRADA NUOVA 77 PAVIA - T.0382539753 F.0382539752 - P.IVA 02358310189 - AUT.716/2011

Photo Credits

Scrivici