A SPASSO IN EUROPA | 

Ginevra è una città fatta su misura per chi, amando bighellonare, è contento di trovare sul suo itinerario squisite sorprese. Come diceva Balzac "bighellonarvi è la gastronomia dell'occhio".

Ginevra, immersa tra le vicine cime alpine e le colline del Giura, nell’insenatura in cui il Rodano lascia il Lago Lemano è «la città della pace» pronta ad ospitarvi per un week end in riva al lago Lemano coi suoi parchi, le antiche viuzze e le eleganti boutique.

 

Cioccolato, sigari, orologi, diplomazia. Di Ginevra si rischia di farsi l'idea di una città comodamente assopita sulle sponde del suo lago, che si bea della prosperità  economica prodotta dalle industrie locali; una città, si dice, che - sonnecchiando sorniona e soddisfatta nell'opulenza - vive, come poche altre, in mezzo alle cose più belle e buone di questo mondo e che sa fare della discrezione un'arte di vivere. Sfilano le Rolls Royce e le Bentley sul lungo laghi; si susseguono le insegne dei negozi di lusso nelle stradine che si inerpicano nella città vecchia.

Così va la vita a Ginevra, deliziosa e generosa, mai chiassosa, perchè ormai tace il frastuono dei tumulti che infuriarono nel Cinquecento, quando sotto la guida di Calvino la città si accinse a interpretare il ruolo della ribelle per diventare la Roma della Riforma ed il centro europeo del protestantesimo. Nasceva così la Ginevra conosciuta come rifugio sicuro per i perseguitati di ogni nazione e garantito la tolleranza da quando qui fissarono la loro sede prima la Società delle Nazione e poi l'ONU e la Croce Rossa.

Ma non è solo la dimensione internazionale della città dei diplomatici l'unico volto di Ginevra, basta infatti attraversare il Ponte Mont Blanc per ritrovarsi catapultati nel mondo affascinante, autentico e genuino della rive Gauche, dove si annida il cuore storico della città, un labirinto di stradine che si snodano di fianco alla Cattedrale di St. Pierre. Qui gli artisti e gli intellettuali si ritrovano nelle terrazze e nei caffè della place du Bourg-de-Four, per turbare con un pizzico di follia lo spirito calvinista della città.

Uno spirito percepito ovunque, non solo nel parco dei Bastioni dove sorge il Monumento della Riforma.

La su anima cosmopolita e internazionale​ è ancora più percebile, invece, nella cittadella dei diritti umani dove è ospitato il Museo Internazionale della Croce Rossa al cui ingresso si può ammirare un gruppo scultoreo che rappresenta la violazione dei diritti dell'uomo, e nel Palazzo delle Nazioni, sede dell'ufficio europeo dell'ONU.

Itinerario di 3 giorni/2 notti

2 notti a Ginevra

Trattamento di pernott. e prima colazione.

 

Primo giorno

In mattinata partenza con treno Eurocity per Ginevra. Arrivo nel pomeriggio, sistemazione in Hotel. Pomeriggio giro libero della città. Pernottamento.

Secondo giorno

Prima colazione in albergo. Nel primo pomeriggio giro guidato della città che vi farà capire la dimensione internazionale di Ginevra portandovi a conoscere gli edifici dell'ONU e delle Organizzazioni Internazionali che lavorano per il bene dell'umanità' e la pace nel mondo. La gita continuerà con un tratto di guida panoramico, lungo le montagne sopra Ginevra per ammirare le grandiose residenze della città' e per godere della vista città' e del Lago. L'ultima parte della visita terminerà con una escursione a bordo di un piccolo treno chiamato "mini treno" a scoprire la parte storica della città.
Rientro in Hotel Pernottamento.

Terzo giorno

Prima colazione in albergo. Nel primo pomeriggio partenza per il rientro.

La vostra vacanza INTRENO è sempre disegnata su misura adattandola alle vostre esigenze. Contattateci per un preventivo.

1000MONDI SAS - C.so STRADA NUOVA 77 PAVIA - T.0382539753 F.0382539752 - P.IVA 02358310189 - AUT.716/2011

Photo Credits

Scrivici